SOCIETA' ITALIANA di PSICHIATRIA
Sezione Veneta
PSIVE

 

Università degli Studi di Verona
Dipartimento di Medicina e Sanità Pubblica
Dipartimento di Discipline Storiche, Artistiche, Archeologiche e Geografiche

 

 

L'archivio storico della psichiatria veronese: uno sguardo al passato per capire il presente?

Giovedì 16 novembre 2006  ore 15.00 - 19.00

Aula Magna  Policlinico "G.B. Rossi"  Verona
Ingresso libero

___L'ospedale psichiatrico di San Giacomo: un archivio per valorizzare la memoria

___Non molti, soprattutto tra i giovani, sanno che nell'area dove sorge il complesso dell'attuale Policlinico di Verona fino a pochi decenni fa c'era l'Ospedale Psichiatrico e, prima ancora, il Manicomio Provinciale di San Giacomo. Nato nel 1880 ha accolto per anni migliaia di malati della nostra Provincia, che prima venivano inviati a Venezia nelle due isole di San Servolo e San Clemente. Il Manicomio era una piccola città, nella quale hanno vissuto per moltissimi anni ricoverati, infermieri, suore e medici.

___Cosa rimane di questa lunga storia? Il nome di una via (via San Giacomo), il monumentale ingresso in rovina, l'antica chiesetta dei santi Giacomo e Lazzaro, anch'essa purtroppo abbandonata al degrado, il lungo muro di cinta in ciottoli di fiume, costruito dai "matti", la palazzina del reparto di osservazione maschile recentemente restaurata, gli alberi dell'antico parco. E' un vero peccato che nel luogo in cui tante vite e tante sventure si sono intrecciate non rimanga un segno evidente e consapevole che testimoni il valore di questa memoria.

___Per questo, su iniziativa del Rettore dell'Università di Verona si è costituito il Comitato per l'"Archivio Storico della Psichiatria Veronese", con lo scopo di riunire e conservare il materiale cartaceo dell' ex Manicomio di San Giacomo, attualmente disperso in varie sedi. Al progetto hanno aderito, oltre all'Università, l'Azienda Ospedaliera, l'ULSS 20, la Provincia e il Comune di Verona.

___Coordinatore: Professor Emilio Franzina

___Il Comitato per l'"Archivio Storico della Psichiatria Veronese" si propone di conservare e valorizzare i documenti di archivio (cartelle cliniche, documenti amministrativi, ecc.), rendendoli disponibili per gli studiosi in una sede che è stata recentemente ristrutturata, nell'area del Policlinico, dove si trovava il vecchio manicomio veronese. La scelta del luogo (la palazzina ove hanno sede il Centro OMS di Ricerca sulla Salute Mentale ed il  Servizio di Psicologia Medica e Psicosomatica, che era un vecchio reparto di osservazione di San Giacomo) testimonia la volontà concreta di conservare la memoria nello stesso luogo in cui tantissime persone hanno vissuto, sofferto e lavorato. Quindi, oltre allo scopo di mantenere la memoria garantendo la conservazione adeguata dei documenti nel luogo in cui hanno, per così dire, “preso vita”, c'e' quello di rendere disponibile e consultabile un patrimonio che attualmente risulta difficilmente accessibile. Infine, vale la pena di sottolineare che questa iniziativa si riallaccia ad esperienze analoghe che sono state realizzate in altre città, che hanno consentito di conservare e rendere accessibile a tutti la memoria dell'esperienza manicomiale, attraverso la raccolta del materiale, la valorizzazione degli archivi e la creazione di veri e propri musei. Il progetto per la costituzione dell'"Archivio storico della Psichiatria Veronese" si muove all'interno di queste esperienze per fare in modo che le "tracce" non vengano disperse, ma anzi vengano valorizzate ed utilizzate per scopi di ricerca e di studio.

PROGRAMMA  

ore 14.30

Saluto delle Autorità

 

Professor

Alessandro Mazzucco

Magnifico Rettore, Università di Verona

Professor

Michele Tansella

Preside Facoltà di Medicina, Università di Verona

Professor

Elio Mosele

Presidente, Provincia di Verona

Dr.

Paolo Zanotto

Sindaco, Comune di Verona

Dr.

Ermanno Angonese

Direttore Generale, ULSS 20

Dr.

Valerio Alberti

Direttore Generale, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Verona

 
ore 15.00 Vittorino Andreoli   (Psichiatra, Verona)
Il san Giacomo della Tomba : l'archeologia della mente
ore 16.00 Tommaso Losavio (Psichiatra, Direttore del Centro Studi e Ricerche della ASL Roma E, Roma)

L'Ospedale S. Maria della Pietà  di Roma; l'archivio, la biblioteca, il museo.

ore 16.30 Marco Trabucchi (Ordinario di Farmacologia, Università di Roma Tor Vergata, Roma)

Dal manicomio di San Giacomo alla psicogeriatria: un percorso attraverso le fragilità

ore 17.00 DISCUSSIONE
ore 17.20 Coffee break
C Coordinatore: Professor Antonio Pastore
ore 17.40 Luciano Bonuzzi (Psichiatra e storico della psichiatria, Verona)
Una traccia sulla psichiatria veronese dal 1945 alla riforma sanitaria
ore 18.10 Patrizia Guarnieri (Ordinario di storia contemporanea, Università di Firenze)
Scoperte d'archivio. Che cosa si cerca e che cosa si può trovare nelle carte manicomiali
ore 18.40 DISCUSSIONE
ore 19.00 Michele Tansella (Direttore, Centro OMS di Ricerca sulla Salute Mentale, Università di Verona)
Ringraziamenti e saluto finale
ore 19.10 Visita guidata all'Archivio Storico con sede presso il Centro O.M.S. di Ricerca sulla Salute Mentale - Policlinico “G.B. Rossi”.